Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Alessandra Camedda, Giacomo Bizzarri, Ettore Maria Lombardi, Irene Margelli, Federico Onnis Cugia, Luisa Pascucci, Luigi Giacomo Vigoriti

Note 09.05.2019

Il requisito della forma scritta del contratto-quadro in tema di intermediazione finanziaria

di Leggi dopo

Il requisito della forma scritta del contratto-quadro, in tema di intermediazione finanziaria, va inteso in senso strutturale stante la necessità di proteggere l'investitore. Per realizzare la suddetta tutela è necessario che il contratto sia redatto per iscritto, che ne sia consegnata una copia al cliente e che vi sia apposta la sottoscrizione di quest'ultimo e non anche quella dell...

Note 22.03.2019

Il mark to market come requisito essenziale del contratto di Interest Rate Swap

di Leggi dopo

Il principio di buona fede contrattuale che pende in capo all'intermediario finanziario impone che il Mark to Market negli Interest Rate Swap, che sono contratti aleatori, sia in essi determinato o, quantomeno, determinabile in base a criteri oggettivi, pena la nullità del contratto.

Note 08.03.2019

Criteri tecnici di verifica dell'usura per i rapporti di conto corrente assistiti da apertura di credito

di Leggi dopo

Per i rapporti svoltisi fino al 1° gennaio 2010, ai fini della verifica del superamento del tasso soglia, va effettuata la separata comparazione del TEG degli interessi e della CMS applicata, rispettivamente, con il "tasso soglia" e con la "CMS soglia", compensandosi, poi, l'importo dell'eccedenza della CMS applicata, rispetto a quello della CMS rientrante nella soglia, con l'eventuale "margine...

Note 18.02.2019

L'avvocato è tenuto al risarcimento integrale ed ha diritto alla garanzia del proprio assicuratore per l'intero,...

di Leggi dopo

L'Avvocato risponde per non avere depositato tempestivamente le osservazioni al piano di riparto ex art. 111 l.fall. erroneamente predisposto, con la liquidazione di un credito garantito ma ingiustamente postergato; è altresì corresponsabile il curatore fallimentare che ebbe a predisporre il piano senza avvedersi del corretto grado delle garanzie. Tuttavia non è dovuta la restituzione della...

Note 07.12.2018

Tipicità delle clausole claims made e rimedi esperibili dall'assicurato

di Leggi dopo

Il modello dell'assicurazione della responsabilità civile con clausole “on claims made basis” è partecipe del tipo dell'assicurazione contro i danni, quale deroga consentita all'art. 1917 c.c., comma 1, non incidendo sulla funzione assicurativa il meccanismo di operatività della polizza legato alla richiesta risarcitoria del terzo danneggiato comunicata all'assicuratore. Rispetto al singolo...

Note 26.11.2018

La riforma delle banche popolari: autofagia o rigenerazione del mercato?

di Leggi dopo

La c.d. “Riforma delle banche popolari” approvata con d.l. 24 gennaio 2015 n. 3 non è illegittima secondo la Consulta in quanto la trasformazione delle banche cooperative in società per azioni con correlativa potenziale esclusione in tutto o in parte del diritto di rimborso del socio recedente risulta essere in linea con i principali orientamenti europei ed internazionali di vigilanza bancaria.

Note 06.11.2018

Rilevanza della situazione economica del soggetto segnalato presso la Centrale Rischi e responsabilità negoziale dell...

di Leggi dopo

La violazione della disciplina riguardante le segnalazioni presso la Centrale Rischi della Banca d'Italia genera una responsabilità negoziale dell'intermediario, sul quale grava l'onere, in coerenza con i principi generali ex art. 1218 c.c., di dimostrare in giudizio l'adempimento dei propri obblighi, anche qualora essi derivino dall'integrazione ex lege del contenuto del contratto....

Note 17.10.2018

Obblighi informativi e Banche “risolte”

di Leggi dopo

Il cosiddetto ente ponte, costituito in seguito alla risoluzione di un istituto di credito in dissesto, è legittimato passivo nella causa di responsabilità contrattuale promossa dall'azionista della banca oggetto del procedimento risolutorio, il quale faccia valere l'inadempimento degli obblighi informativi gravanti sulla stessa.

Pagine