Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Luigi Giacomo Vigoriti, Ettore Maria Lombardi, Giacomo Bizzarri

Note 07.12.2018

Tipicità delle clausole claims made e rimedi esperibili dall'assicurato

di Leggi dopo

Il modello dell'assicurazione della responsabilità civile con clausole “on claims made basis” è partecipe del tipo dell'assicurazione contro i danni, quale deroga consentita all'art. 1917 c.c., comma 1, non incidendo sulla funzione assicurativa il meccanismo di operatività della polizza legato alla richiesta risarcitoria del terzo danneggiato comunicata all'assicuratore. Rispetto al singolo...

Note 26.11.2018

La riforma delle banche popolari: autofagia o rigenerazione del mercato?

di Leggi dopo

La c.d. “Riforma delle banche popolari” approvata con d.l. 24 gennaio 2015 n. 3 non è illegittima secondo la Consulta in quanto la trasformazione delle banche cooperative in società per azioni con correlativa potenziale esclusione in tutto o in parte del diritto di rimborso del socio recedente risulta essere in linea con i principali orientamenti europei ed internazionali di vigilanza bancaria.

Note 06.11.2018

Rilevanza della situazione economica del soggetto segnalato presso la Centrale Rischi e responsabilità negoziale dell...

di Leggi dopo

La violazione della disciplina riguardante le segnalazioni presso la Centrale Rischi della Banca d'Italia genera una responsabilità negoziale dell'intermediario, sul quale grava l'onere, in coerenza con i principi generali ex art. 1218 c.c., di dimostrare in giudizio l'adempimento dei propri obblighi, anche qualora essi derivino dall'integrazione ex lege del contenuto del contratto....

Note 17.10.2018

Obblighi informativi e Banche “risolte”

di Leggi dopo

Il cosiddetto ente ponte, costituito in seguito alla risoluzione di un istituto di credito in dissesto, è legittimato passivo nella causa di responsabilità contrattuale promossa dall'azionista della banca oggetto del procedimento risolutorio, il quale faccia valere l'inadempimento degli obblighi informativi gravanti sulla stessa.

Note 10.10.2018

ATP ex art. 8 l. n. 24 del 2017 e legittimazione processuale dell'assicuratore della struttura sanitaria e del...

di , Leggi dopo

In tema di responsabilità sanitaria, allorché sia promossa la consulenza tecnica preventiva ai fini della composizione della lite disciplinata dall'art. 696-bis c.p.c., il cui espletamento costituisce, ai sensi dell'art. 8 l. n. 24 del 2017, condizione di procedibilità della domanda giudiziaria, sono parti necessarie tutti i soggetti che il ricorrente prospetti come obbligati al risarcimento...

Note 04.09.2018

Superamento del tasso soglia nel periodo precedente l’entrata in vigore dell’art. 2-bis d.l. 185/2008: rilevanza...

di Leggi dopo

In tema di contratti bancari, l'art. 2-bis d.l. n. 185 del 2008, inserito dalla legge di conversione n. 2 del 2009, in forza del quale, a partire dal 1 gennaio 2010, la commissione di massimo scoperto (CMS) entra nel calcolo del tasso effettivo globale medio (TEGM) rilevato dai decreti ministeriali emanati ai sensi dell'art. 2, comma 1,  l. n. 108 del 1996, ai fini della verifica del...

Note 25.06.2018

La generale irrilevanza delle sopravvenienze usurarie secondo le Sezioni Unite

di Leggi dopo

Se il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell'usura come determinata in base alle disposizioni della l. n. 108 del 1996, non si verifica la nullità o l'inefficacia della clausola contrattuale di determinazione del tasso degli interessi stipulata anteriormente all'entrata in vigore della predetta legge, o della...

Note 12.06.2018

La latitanza della compagnia di assicurazione alla procedura di mediazione delegata dal giudice rappresenta una nuova...

di Leggi dopo

La pronuncia in esame rappresenta un passo in avanti verso l'attuazione della Direttiva sulla mediazione 2008/52/CE conformemente a quanto sollecitato dalla Risoluzione del Parlamento europeo del 12 settembre 2017 che ha invitato «la Commissione e gli Stati membri ad applicare e mettere in atto misure di salvaguardia adeguate nei processi di mediazione al fine di limitare i rischi per le parti...

Pagine