Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Chiara Mastracchio, Aniello Merone, Roberta Metafora

Editoriali 01.10.2014

Il “trasferimento” in arbitrato: un’inversione di tendenza?

di Leggi dopo

In occasione di incontri all’estero sul processo civile o sull’arbitrato capita di sentirsi chiedere per quali ragioni il processo italiano sia ridotto in una condizione che non ha uguali negli altri Paesi avanzati, e neppure in quelli presuntivamente in via di sviluppo. Le domande sono sempre le stesse, generiche, di cortesia, non motivate da  un vero interesse per la nostra esperienza poco...

Editoriali 15.09.2014

Nuovi ritocchi in vista per il processo civile: mini-riforma ad iniziativa governativa, con promessa di fare (si...

di Leggi dopo

Considerazioni sul Decreto-legge recante “Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la deflazione dell’arretrato in materia di processo civile".

Editoriali 07.08.2014

Per una valida riforma del processo civile

di Leggi dopo

Recentemente il Ministero della Giustizia ha pubblicato una scheda contenente le linee guida per una riforma della giustizia civile, che permetta di ridurre convenientemente i tempi di risoluzione delle controversie e di abbattere l’arretrato, che renda più efficiente il processo esecutivo, che semplifichi in generale tutto il sistema processuale. La scheda propone, pur se in termini talvolta...

Editoriali 01.08.2014

Sulla crisi della giustizia civile. Il punto di vista dell’economia

di Leggi dopo

 Nel dibattito che si svolge intorno al mondo della Giustizia, un tema cruciale, che riguarda cittadini e magistrati, è quello che si riassume nella ricerca delle ragioni della “inefficienza” della giustizia civile del nostro Paese.

Editoriali 17.07.2014

Sugli avvocati dello Stato

di Leggi dopo

L'art. 9 del d.l. n. 90 del 2014 modifica incisivamente il sistema di retribuzione c.d. variabile degli avvocati dello Stato. La nuova norma interviene, infatti, sulla componente variabile della retribuzione eliminando pressoché integralmente la parte variabile di retribuzione legata esclusivamente all’esito positivo dell’attività defensionale. 

Editoriali 15.07.2014

Gli interventi sul verbale di causa operati dal decreto legge 24 giugno 2014, n. 90

di Leggi dopo

Il capo II (del titolo IV) del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 (entrato in vigore il 25 giugno 2014) contiene le «disposizioni per garantire l’effettività del processo telematico», fra le quali figura l’art. 45 (recante «Modifiche al codice di procedura civile in materia di contenuto e di sottoscrizione del processo verbale e di comunicazione della sentenza»). Conviene indugiare sulle...

Editoriali 02.07.2014

La “pena” del contributo unificato, il d.l. 24 giugno 2014, n. 90 e le Sezioni Unite della Corte di cassazione.

di Leggi dopo

L’art. 53 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90 (entrato in vigore il 25 giugno 2014) ha innalzato ulteriormente gli importi dovuti a titolo di contributo unificato. Le conseguenze di questo aumento si estendono al di là del primo grado del giudizio civile. Toccano in particolare i processi di impugnazione, nei quali, come noto, il contributo unificato è aumentato della metà ed è raddoppiato...

Editoriali 13.06.2014

Sulla inammissibilità del ricorso per cassazione avverso la ordinanza di inammissibilità ex art. 348-bis c.p.c.: le...

di Leggi dopo

Nel giro di poche settimane, la Corte di cassazione ha avuto la possibilità di occuparsi di uno dei problemi più importanti posti dal c.d. filtro in appello, un problema che la tocca direttamente. Come noto, il legislatore ha assegnato al giudice di secondo grado il potere di dichiarare, con ordinanza succintamente motivata e sentite le parti, l’inammissibilità dell’appello che non abbia una ...

Pagine