Note

Note 22.02.2018

La rilevanza usuraria della commissione di massimo scoperto

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

Il tema della rilevanza usuraria della commissione di massimo scoperto (omissis) si pone come questione di massima particolare importanza ex art. 374 c.p.c.

Note 19.02.2018

Ammissibilità del concordato con continuità a tempo ex art. 186-bis l. fall. e soddisfazione dei creditori...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI TORRE ANNUNZIATA

Nel decreto in commento si discute sull'ammissibilità e sulla natura di una proposta di concordato preventivo, nel cui piano è stata prevista una continuità ex art. 186-bis l. fall. a tempo, con l'apporto dei beni aziendali in tre diverse newco, interamente partecipate dalla società “armatoriale”, richiedente la procedura, e la suddivisione dei creditori in più classi. 

Note 15.02.2018

Adeguatezza del corrispettivo e diritto di recesso del datore di lavoro: aspetti controversi per la validità del...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI ANCONA

La decisione annotata esamina due profili inerenti la validità del patto di non concorrenza stipulato dal datore di lavoro con il dipendente: le caratteristiche del corrispettivo che deve essere concordato tra le parti, a pena di nullità del patto, e la legittimità della clausola di recesso riconosciuta al datore di lavoro. Entrambi i profili sono specificamente analizzati nel commento, con...

Note 08.02.2018

Proprietà ecclesiastiche ed esenzioni fiscali sotto la lente degli “aiuti di stato”

di Leggi dopo

CGUE

Un'esenzione fiscale, in forza di intese bilaterali tra Stato e Chiesa cattolica, di cui beneficia una Congregazione a quest'ultima appartenente, per opere realizzate in un immobile destinato all'esercizio di attività prive di finalità strettamente religiose, può ricadere sotto il divieto enunciato dall'art. 107, § 1, TFUE ove tali attività siano qualificabili «economiche», la cui verifica...

Note 07.02.2018

Consenso dei lavoratori e strumenti di controllo a distanza. Anche la Cassazione penale conferma l'orientamento...

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

La tutela penale di cui all'art. 4, comma 2, St. lav, è apprestata per la salvaguardia di interessi collettivi di cui le rappresentanze sindacali, per espressa previsione di legge, sono titolari in proprio.

Note 06.02.2018

Qualche considerazione critica sulla rilevanza della data certa ex art. 2704 c.c. in ambito fallimentare

di Leggi dopo

In caso di chiusura del fallimento in seguito a concordato fallimentare, all'assuntore di quest'ultimo che prosegua o intraprenda azioni giudiziarie già di titolarità del fallito (e poi esercitabili dal curatore del fallimento) la controparte può opporre senza limiti lo stesso contratto (e il documento che lo incorpora) per fondare una sua eccezione o un suo controdiritto, anche se il documento...

Note 05.02.2018

Le locazioni ad uso non abitativo. Profili tributari e interferenze civilistiche, nullità e sanatorie

di Leggi dopo

La vicenda posta alla base della pronuncia giudiziale in commento riguarda il rapporto di locazione per uso non abitativo intercorso tra un locatore (l'usufruttuaria di due locali siti nel centro storico del capoluogo calabrese) e un conduttore (una società commerciale che ha svolto la sua attività per più di 50 anni all'interno di detti immobili condotti in locazione). 

Note 02.02.2018

Modificabilità della linea di gestione e tutela dell'investitore retail nel contratto per la prestazione del servizio...

di Leggi dopo

Non rientra nella nozione normativa di «istruzioni vincolanti», di cui all'art. 24 TUF, l'ordine di investimento che alteri le caratteristiche della gestione per contratto in essere; un ordine di simile genere integra, per contro, contratto sostitutivo di aspetti fondamentali e caratterizzanti di quello in essere.

Pagine