Note

Note 04.05.2018

Lavoro a chiamata e diritto antidiscriminatorio: l'Europa non è un Paese per giovani

di Leggi dopo

L'articolo 21 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea nonché l'articolo 2, paragrafo 1, l'articolo 2, paragrafo 2, lettera a), e l'articolo 6, paragrafo 1, della direttiva 2000/78/CE del Consiglio, del 27 novembre 2000, che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro, devono essere interpretati nel senso che...

Note 27.04.2018

Spunti intorno alla distinzione tra donazione diretta e indiretta alla luce delle Sezioni Unite

di Leggi dopo

Il trasferimento per spirito di liberalità di strumenti finanziari dal conto di deposito titoli del beneficiante a quello del beneficiario realizzato a mezzo banca, attraverso l'esecuzione di un ordine di bancogiro impartito dal disponente, non rientra tra le donazioni indirette, ma configura una donazione tipica ad esecuzione indiretta; ne deriva che la stabilità dell'attribuzione patrimoniale...

Note 23.04.2018

Mutuo bancario in valuta estera e rischio di cambio: quando informazione, chiarezza e trasparenza lasciano (molto) a...

di Leggi dopo

Lo scritto affronta l’aspetto tematico centrale (e da cui, quindi, occorre prendere le mosse) rappresentato dall’ubi consistam degli obblighi di informazione e trasparenza che gli operatori economico-professionali (in primis, gli istituti bancari) sono tenuti a rispettare nell’ambito dei rapporti con la clientela.

Note 20.04.2018

L’opponibilità dell’acquisto del terzo acquirente della casa coniugale al coniuge assegnatario

di Leggi dopo

Nella sentenza in commento si discute della natura giuridica del diritto di godimento dell’immobile da parte del coniuge assegnatario e della sua opponibilità al terzo acquirente con individuazione degli strumenti di tutela esperibili da questo ultimo.

Note 19.04.2018

L'ammissibilità del piano del consumatore con pagamento dilazionato dei creditori privilegiati

di Leggi dopo

Tribunale di Milano

La pronuncia in commento desta notevole interesse in quanto si pone nel contesto applicativo del principio di intangibilità dei crediti aventi causa di prelazione ex art. 2741, comma 2, c.c., nonché del principio per cui il pagamento dei crediti privilegiati deve essere immediato e non dilazionato.

Note 17.04.2018

La segnalazione alla Centrale Rischi della Banca d’Italia per le operazioni d’acquisto di valori mobiliari con leva...

di Leggi dopo

È illegittima la segnalazione alla Centrale Rischi del nominativo del cliente da parte della banca per le operazioni di acquisto, con leva finanziaria, e vendita, con clausola di marginalizzazione del rischio, di titoli mobiliari come schema operativo che sottende un acquisto di “pronti contro termine”, la cui segnalazione è invece prevista dalla Circolare n. 139 dell’11 febbraio 1991 di Banca...

Note 16.04.2018

Mora credendi e deposito liberatorio di beni immobili

di Leggi dopo

Corte di Cassazione

La pronuncia in commento ha stabilito che è inammissibile il ricorso straordinario in Cassazione avverso il decreto che decide sul reclamo ex art. 79, comma ii, disp. att. c.c.

Note 13.04.2018

Il criterio “della mancanza di mezzi adeguati” nella determinazione dell'assegno divorzile

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI MATERA

La concessione dell'assegno divorzile in favore del coniuge più debole è subordinata all'accertamento da parte del giudice della mancanza di mezzi adeguati o comunque della impossibilità oggettiva di procurarseli.

Pagine