Note

Note 24.12.2018

Assemblee condominiali e delega in bianco: prassi corrente e criticità

di Leggi dopo

Nel caso di riempimento “absque pactis”, o “contra pacta” della delega per la partecipazione dell'assemblea condominiale rilasciata senza indicazione del nome del delegato e utilizzata in difformità da quanto pattuito tra delegante e delegato, fa carico al delegante che voglia contestare per tale causa la illegittima costituzione dell'assemblea e l'illegittimità delle deliberazioni, dare prova...

Note 21.12.2018

Buoni postali fruttiferi: tra principio di letteralità ed eterointegrazione normativa

di Leggi dopo

In tema di sottoscrizione di buoni postali fruttiferi, è ammissibile l'eterointegrazione del contratto, rispetto allo specifico regime convenuto contrattualmente dalle parti al momento dell'emissione del titolo, in forza di atti normativi sopravvenuti che comportino in corso di rapporto una variazione – anche in peius – del contenuto dei diritti del sottoscrittore. Una siffatta variazione non...

Note 18.12.2018

Legittimazione del Pubblico Ministero a presentare richiesta di fallimento dell'imprenditore nel corso del...

di Leggi dopo

Dal combinato disposto degli artt. 161, comma 5, 162, comma 1, 173, comma 2, 179 e 180, ult.comma, l. fall., emerge che il Pubblico Ministero partecipa a pieno titolo al procedimento concordatario, potendo richiedere la dichiarazione di fallimento in presenza dei presupposti di cui agli artt. 1 e 5 l. fall.  In base alle richiamate norme in tema di concordato preventivo, la legittimazione alla...

Note 13.12.2018

Limiti della contestabilità da parte dell'Inps dell'obbligo di intervento ex l. n. 297 del 1982 e d.lgs. n. 80 del 1992

di Leggi dopo

 L'art. 2 l. n. 297 del 1982 e l'art. 2 d.lgs. n. 80 del 1992 riguardano l'ipotesi in cui sia stato ammesso alle procedure concorsuali il datore di lavoro che è titolare del rapporto di lavoro al momento della sua cessazione.     ...

Note 12.12.2018

La responsabilità degli amministratori di una fanpage su Facebook e il trattamento dei dati personali: vietato il...

di Leggi dopo

Con la decisione in commento la Corte di giustizia europea precisa la nozione di «responsabile del trattamento», ai sensi dell'art. 2 della direttiva 95/46/CE relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, stabilendo che la stessa include l'amministratore di una fanpage presente su un social network.

Note 07.12.2018

Tipicità delle clausole claims made e rimedi esperibili dall'assicurato

di Leggi dopo

Il modello dell'assicurazione della responsabilità civile con clausole “on claims made basis” è partecipe del tipo dell'assicurazione contro i danni, quale deroga consentita all'art. 1917 c.c., comma 1, non incidendo sulla funzione assicurativa il meccanismo di operatività della polizza legato alla richiesta risarcitoria del terzo danneggiato comunicata all'assicuratore. Rispetto al singolo...

Note 06.12.2018

Il “punto controverso” e l’errore di fatto revocatorio

di Leggi dopo

L’inammissibilità della revocazione delle decisioni, anche della Corte di cassazione, ai sensi dell’art. 395, n. 4, c.p.c., per errore di fatto, qualora lo stesso abbia costituito un punto controverso oggetto della decisione, ricorre solo ove su detto fatto siano emerse posizioni contrapposte tra le parti che abbiano dato luogo ad una discussione in corso di causa, in ragione della quale la...

Note 05.12.2018

Controllo sui lavoratori da parte di agenzia investigativa fuori dal perimetro aziendale: presupposti, limiti... e...

di Leggi dopo

Il ricorso legittimo alle agenzie investigative, così come l'utilizzo delle guardie giurate, non può in nessun caso riguardare né l'adempimento né l'inadempimento dell'obbligazione contrattuale del lavoratore, essendo l'inadempimento stesso, al pari dell'adempimento, riconducibile all'attività lavorativa, sottratta alla suddetta vigilanza. Deve invece limitarsi agli atti illeciti del lavoratore...

Pagine