Note

Note 26.06.2018

La responsabilità solidale: dall'appalto alla subfornitura e oltre

di Leggi dopo

La pronuncia in commento si sofferma sull’inquadramento sistematico del contratto di subfornitura, dando atto dell’esistenza di due orientamenti contrapposti ed è destinata ad avere significative ripercussioni, anzitutto di ordine sistematico.

Note 25.06.2018

La generale irrilevanza delle sopravvenienze usurarie secondo le Sezioni Unite

di Leggi dopo

Se il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell'usura come determinata in base alle disposizioni della l. n. 108 del 1996, non si verifica la nullità o l'inefficacia della clausola contrattuale di determinazione del tasso degli interessi stipulata anteriormente all'entrata in vigore della predetta legge, o della...

Note 19.06.2018

Alcuni consolidamenti giurisprudenziali su forma e contenuto dell'appello

di Leggi dopo

A valle della riforma delle impugnazioni del 2012, il tema dei contenuti minimi dell’atto d’appello ha sicuramente impegnato l’operatore giuridico. Durante questo lustro, la giurisprudenza, con orientamenti non sempre univoci, è più volte intervenuta sull’argomento, cercando di definire i “canoni” del corretto atto di appello sia in relazione al contenuto che alla forma. 

Note 18.06.2018

Risarcibilità del danno da violazione del consenso informato, tra autodeterminazione terapeutica e diritto alla salute

di Leggi dopo

Se il paziente chiede il risarcimento del danno da lesione della salute che si sia verificato per le non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente eseguito secundum leges artis, ma tuttavia compiuto senza la preventiva acquisizione di un consenso informato, il giudice deve interrogarsi se il corretto adempimento, da parte del medico, dei suoi doveri...

Note 13.06.2018

Tutela individuale e collettiva del consumatore nei casi di violazioni della privacy: una mancata occasione di...

di Leggi dopo

La Corte di Giustizia ha ribadito che, per quanto riguarda la qualifica di consumatore, il relativo foro speciale si applica, in linea di principio, solo nell'ipotesi in cui la finalità del contratto concluso tra le parti abbia ad oggetto un uso non professionale del bene o del servizio interessato. Ha, tuttavia, chiarito che nei contratti aventi ad oggetto l'utilizzo dei servizi forniti da un...

Note 12.06.2018

La latitanza della compagnia di assicurazione alla procedura di mediazione delegata dal giudice rappresenta una nuova...

di Leggi dopo

La pronuncia in esame rappresenta un passo in avanti verso l'attuazione della Direttiva sulla mediazione 2008/52/CE conformemente a quanto sollecitato dalla Risoluzione del Parlamento europeo del 12 settembre 2017 che ha invitato «la Commissione e gli Stati membri ad applicare e mettere in atto misure di salvaguardia adeguate nei processi di mediazione al fine di limitare i rischi per le parti...

Note 07.06.2018

Le regole della concorrenza e i sistemi di distribuzione selettiva nel settore dell' e-commerce

di Leggi dopo

Corte Giust. Ue

La pronuncia in commento offre all'interprete significativi spunti di riflessione per “ripensare” la legalità con riferimento alle regole della concorrenza dei sistemi di distribuzione selettiva, alla luce delle recenti evoluzioni nel settore del commercio elettronico.

Note 05.06.2018

Libertà di autodeterminazione nella sfera privata e familiare e volontà di interrompere la vita

di Leggi dopo

La High Court rigetta una questione di incompatibilità tra il divieto di assistenza al suicidio, previsto dal Suicide Act 1961, ed il diritto alla autodeterminazione nella sfera privata e familiare protetto dall'articolo 8 della CEDU. 

Pagine