Note

Note 23.03.2020

Il consenso al trattamento dei dati personali ed il contratto di conto corrente

di Leggi dopo

Nella sentenza in esame la Suprema Corte è chiamata ad esprimersi in merito ad un caso in cui un istituto bancario è ritenuto civilmente responsabile per danni nei confronti di un cliente del di cui conto corrente aveva bloccato l'operatività a causa della mancata autorizzazione dello stesso al trattamento dei propri dati sensibili....

Note 13.03.2020

Lunga vita alle società di capitali, senza recessi!

di Leggi dopo

Non è possibile assimilare, con riferimento ad una società di capitali ed ai fini del recesso, la società contratta per un tempo lungo ad una società contratta a tempo indeterminato.

Note 11.03.2020

Ordine pubblico e delibazione delle sentenze ecclesiastiche di nullità matrimoniale

di Leggi dopo

La nullità di un matrimonio concordatario legittimamente dichiarata dal Tribunale ecclesiastico non può essere delibata dalla Corte d'Appello italiana se la convivenza coniugale si è protratta più di tre anni, a meno che i coniugi non presentino richiesta congiunta o vi sia, comunque, il consenso della parte convenuta.

Note 06.03.2020

Mancato versamento degli oneri condominiali e appropriazione indebita. Effetti dell'assenza del vincolo di...

di Leggi dopo

Non commette il reato di appropriazione indebita il proprietario di un immobile locato che non versa all'amministratore del condominio le rate dei contributi condominiali pagate a lui dal conduttore. Il reato ex art. 646 c.p., infatti, non sussiste in quanto manca un vincolo di destinazione della somma versata.

Note 04.03.2020

“Revoca del riconoscimento”. Sull'azione di impugnazione dello status per difetto di veridicità

di Leggi dopo

È rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 263 c.c., nella parte in cui, diversamente dall'art. 9 l. n. 40 del 2004, non prevede che il padre che abbia effettuato il riconoscimento nella consapevolezza della sua non veridicità, non sia legittimato a promuovere la relativa azione.

Note 28.02.2020

Nulla (e non inesistente) la notifica degli atti processuali effettuata prima del 2017 tramite operatore di posta...

di Leggi dopo

In tema di notificazione di atti processuali, deve ritenersi nulla e non inesistente la notificazione di un atto giudiziario eseguita dall'operatore di posta privata senza il relativo titolo abilitativo nel periodo intercorrente tra l'entrata in vigore della direttiva n. 2008/6/CE del 20 febbraio 2008 (che ammette che tutti gli operatori postali possano notificare atti giudiziari, a meno che lo...

Note 27.02.2020

L'omessa informazione quale autonoma voce di danno in caso di «nascita indesiderata»

di Leggi dopo

In materia di responsabilità per attività medico-chirurgica, l'acquisizione del consenso informato del paziente, da parte del sanitario, costituisce prestazione diversa rispetto a quella avente ad oggetto l'intervento terapeutico anche in ragione della diversità dei diritti – rispettivamente, all'autodeterminazione delle scelte ed all'integrità psicofisica – pregiudicati nelle due differenti...

Note 25.02.2020

Riduzione ad equità ex officio della clausola penale ed assolvimento degli oneri di allegazione e prova

di Leggi dopo

Il potere che il giudice può esercitare d'ufficio ai sensi dell'art. 1384 c.c. è subordinato all'assolvimento degli oneri di allegazione e di prova, incombenti sulla parte, in riferimento alle circostanze rilevanti per la valutazione della eccessività della penale, che deve risultare ex actis ossia dal materiale probatorio legittimamente acquisito al processo, senza che egli possa ricercarlo d...

Pagine