Note

Note 20.02.2017

Il danno da perdita del rapporto parentale può essere rivendicato anche dai nipoti non conviventi

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. III - 20 ottobre 2016, n. 21230  -  In tema di danno da perdita di rapporto parentale, il dato esterno ed oggettivo della sola convivenza non costituisce, di per sé, elemento discretivo idoneo a bilanciare le contrapposte esigenze di tutela del diritto del superstite e di ingiustificata dilatazione dei soggetti danneggiati secondari, assurgendo la convivenza ad elemento...

Note 16.02.2017

La svolta e le lacune della pronuncia della Cassazione sulla donazione di bene facente parte di una più ampia...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. un. - 15 marzo 2016, n. 5068  -  È nulla la donazione di un bene, o di una sua parte, compreso in una più ampia massa comune se l'atto non prevede l'espressa menzione dell'altruità del bene e l'assunzione dell'obbligo, da parte del donante, di procurarne la proprietà al donatario.

Note 14.02.2017

Pericolosità della cosa in custodia inerte e prova del nesso causale tra res e danno subito dal pedone su pubblica via

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. VI – ord. 5 settembre 2016, n. 17625  -  La pericolosità della cosa inerte non è fatto costitutivo della responsabilità del custode, bensì semplicemente un indizio dal quale risalire, ex art. 2727 c.c., alla prova del nesso causale tra la res statica stessa e il danno....

Note 13.02.2017

Nullità del contratto privo di dichiarazione di scienza dovuta ex lege e responsabilità notarile (art. 28 l. not.)

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. II - 11 ottobre 2016, n. 20465  -  L'atto di trasferimento/costituzione di diritti reali su fabbricati urbani esistenti, privo di dichiarazione di conformità, allo stato attuale dell'immobile, dei relativi dati catastali completi e delle planimetrie, surrogabile solo dall'attestazione di conformità di un tecnico abilitato, essendo sanzionato da nullità testuale (art. 29, comma...

Note 10.02.2017

Obbligo di repechage e onere probatorio: un revirement della Suprema Corte?

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. lav. - 22 marzo 2016, n. 5592  -  Poiché onere di allegazione e onere probatorio non possono che incombere sulla medesima parte, nel senso che chi ha l’onere di provare un fatto primario (costitutivo del diritto azionato o impeditivo, modificativo od estintivo dello stesso) ha altresì l’onere della relativa compiuta allegazione, non incombe sul lavoratore licenziato per...

Note 08.02.2017

Firma digitale e deposito telematico: come cambia l'iter formativo della sentenza alla luce del processo civile...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 10 novembre 2015, n. 22871  -  La sentenza redatta in formato elettronico dal giudice e recante firma digitale dello stesso, a norma dell'art. 15 d.m. 21 febbraio 2011 n. 44, non è nulla per mancanza di sottoscrizione poiché è garantita l'identificabilità dell'autore, l'integrità del documento e l'immodificabilità del provvedimento, se non dal suo autore e sempre che non...

Note 07.02.2017

Usi impropri dell'area sciabile: responsabilità civile e assicurazione

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 20 ottobre 2016, n. 21254  -  Presupposto dell'applicazione dell'art. 2054 c.c. e della correlata normativa attinente all'assicurazione obbligatoria per la responsabilità civile da circolazione di veicoli è che il sinistro avvenga in un'area stradale o ad essa equiparata, onde in una pista innevata di sci, non essendo aperta per uso stradale bensì per l'esercizio di uno...

Note 06.02.2017

“Rito Fornero” per i licenziamenti e domande fondate sui medesimi fatti costitutivi

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. lav. - 13 giugno 2016, n. 12094  -  Il ricorso introduttivo è procedibile secondo il rito “Fornero” qualora in esso si prospetti l'esistenza di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e di un licenziamento che lo risolva in modo illegittimo e si invochi la tutela prevista dall'art. 18 Stat. lav., indipendentemente dalla fondatezza della domanda nel merito.

Pagine