Note

Note 07.08.2020

I limiti all'applicazione della responsabilità solidale ex art. 2506-quater alle società in concordato preventivo

di Leggi dopo

L'omologazione del concordato preventivo da parte del Tribunale fissa, in modo intangibile, le modalità di soddisfacimento dei creditori concorsuali nei termini di cui alla proposta di concordato approvata, individuando in particolare, in caso di scissione parziale proporzionale eseguita successivamente all'omologazione, quale delle società risultanti dalla riorganizzazione sia tenuta a...

Note 03.08.2020

Alle Sezioni Unite la questione degli effetti della caducazione del titolo sul giudizio d'opposizione

di Leggi dopo

Viene rimessa alle sezioni unite la questione in ordine alla natura di sentenza di cessazione della materia del contendere o di accoglimento dell'opposizione della sentenza che rileva la sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo giudiziale in corso di giudizio d'opposizione all'esecuzione....

Note 30.07.2020

Il divieto di maternità surrogata: riconoscimento del rapporto con il genitore intenzionale e best interest of the child

di Leggi dopo

A un anno dalla sentenza n 12193 delle Sezioni Unite, la Prima sezione torna sul problema del riconoscimento del rapporto tra bambino nato da maternità surrogata e il genitore di intenzione, e si discosta dal principio di diritto espresso dalle Sezioni Unite in quella sedesollevando questione di legittimità costituzionale.

Note 29.07.2020

Sulle modalità di coordinamento tra procedimento concordatario e istruttoria prefallimentare

di Leggi dopo

La domanda di concordato preventivo ed il procedimento di istruttoria prefallimentare devono essere coordinati in modo da garantire che la soluzione negoziale della crisi, ove percorribile, sia preferita al fallimento, potendosi disporre la riunione quando i due procedimenti pendono dinanzi al medesimo tribunale, e operando la regola della continenza quando i procedimenti pendono dinanzi a...

Note 23.07.2020

Sul mancato guadagno nelle prestazioni professionali e sulla natura di domanda per il risarcimento da lite temeraria

di Leggi dopo

Con la pronuncia in rassegna la Suprema Corte conferma il proprio consolidato orientamento con riferimento a due importanti questioni. Da un lato ribadendo che il professionista, a seguito del recesso del cliente, non ha diritto a ricevere da questi anche un importo a titolo di mancato guadagno e, dall'altro, conferma che la domanda di risarcimento da lite temeraria (96, comma 1, c.p.c.) deve...

Note 20.07.2020

Buoni postali fruttiferi e corresponsione degli interessi: tra risultanze del titolo ed interferenza del regime fiscale

di Leggi dopo

Il Collegio di Coordinamento, dopo la pronuncia della Cassazione,sez. un., n. 3963 del 2019, conferma il consolidato orientamento volto a riconoscere la prevalenza della scritturazione sul titolo qualora la sottoscrizione del BPF sia posteriore rispetto all'emanazione di un provvedimento modificativo delle condizioni indicate sul retro del medesimo.

Note 16.07.2020

Insussistenza della prededuzione per il credito del professionista a seguito della revoca del concordato preventivo...

di Leggi dopo

Non può essere riconosciuta la prededuzione al credito del professionista, consulente dell'imprenditore nella procedura di concordato preventivo successivamente revocato per atti di frode, ai sensi dell'art. 173 l.fall., il quale abbia omesso di evidenziare circostanze impeditive della fattibilità del concordato preventivo (nella specie, trascrizione di un provvedimento di sequestro penale sull...

Note 07.07.2020

La promessa di trasferimento di quota di s.r.l. tra contratto preliminare e vendita di cosa futura

di Leggi dopo

La promessa di trasferimento delle partecipazioni di una futura società a responsabilità limitata determina il perfezionarsi di un contratto preliminare tra le parti, avente ad oggetto le medesime quote; al riguardo, non rileva la mancanza di forma scritta, poiché quest'ultima è richiesta solo ai fini della opponibilità dell'atto alla società.

Pagine