Note

Note 07.08.2019

Le conseguenze processuali nel caso di morte del destinatario dell'ordine di integrazione del contraddittorio ex art....

di Leggi dopo

Con la decisione in commento, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, effettuata un'ampia rassegna dei precedenti giurisprudenziali relativi alle conseguenze dell'inosservanza del termine per l'integrazione del contraddittorio nelle impugnazioni in cause inscindibili o tra loro dipendenti, offrono una soluzione non condivisibile per risolvere il problema dell'individuazione del dies a quo...

Note 02.08.2019

Azioni di responsabilità contro gli amministratori di società fallita e clausola compromissoria

di Leggi dopo

La clausola compromissoria contenuta nello statuto di una società consortile dichiarata fallita è applicabile all'azione sociale di responsabilità esperita dal curatore nei confronti degli amministratori, trattandosi di un diritto già esistente nel patrimonio della società; con la conseguenza che, proposta sia l'azione di responsabilità degli amministratori verso la società, sia quella verso i...

Note 30.07.2019

Sul termine per la riproposizione in appello di domande ed eccezioni non accolte in primo grado: la parola alle...

di Leggi dopo

Nel processo ordinario di cognizione risultante dalla novella di cui alla l. n. 353 del 1990 e dalle successive modifiche, le parti del processo di impugnazione, nel rispetto dell'autoresponsabilità e dell'affidamento processuale, sono tenute, per sottrarsi alla presunzione di rinuncia (al di fuori delle ipotesi di domande e di eccezioni esaminate e rigettate, anche implicitamente, dal primo...

Note 26.07.2019

Uso del lastrico solare ed installazione di antenne telefoniche: è necessario il consenso di tutti i condomini?

di Leggi dopo

È necessario il consenso di tutti i condomini per l'approvazione del contratto col quale un condominio conceda in godimento ad un terzo, dietro il pagamento di un corrispettivo, il lastrico solare, o altra idonea superficie comune, allo scopo precipuo di consentirgli l'installazione di infrastrutture ed impianti necessari per l'esercizio del servizio di telefonia mobile, riservando comunque al...

Note 25.07.2019

La rilevanza della commissione di estinzione anticipata del mutuo ai fini della disciplina antiusura

di Leggi dopo

Con la pronuncia in commento il Tribunale di Pavia torna ad occuparsi della questione concernente gli oneri economici rilevanti ai fini del calcolo del superamento del c.d. tasso soglia. In particolare, secondo la Corte di merito pavese, per un corretto calcolo occorre tener conto anche della commissione di estinzione anticipata, assumendo rilievo nella determinazione del TEG anche quei costi...

Note 23.07.2019

Il giudizio sui compensi degli avvocati (prima e dopo le Sezioni Unite) e l'impugnazione del provvedimento di primo...

di Leggi dopo

In tema di liquidazione degli onorari e diritti di avvocato, nel caso in cui il ricorrente abbia introdotto il giudizio con le forme del rito sommario ordinario, ex art. 702-bis c.p.c., e non con il rito speciale ex art. 14 del d. lgs. n. 150 del 2011, il provvedimento di primo grado deve essere impugnato con l'appello, ai sensi dell'art. 702-quater c.p.c. risultando precluso il ricorso per...

Note 16.07.2019

L'esperibilità dell'azione revocatoria nei confronti del fallimento

di Leggi dopo

La sentenza che accoglie la domanda revocatoria, sia essa ordinaria o fallimentare, al di là delle differenze esistenti tra le due azioni ed in considerazione dell'elemento soggettivo di comune accertamento da parte del giudice, ha natura costitutiva in quanto modifica "ex post" una situazione giuridica preesistente, privando di effetti atti che avevano già conseguito piena efficacia e...

Note 11.07.2019

Il controllo analogo non esclude l'assoggettabilità a fallimento della società in house providing

di Leggi dopo

La pronuncia in commento ribadisce l'assoggettabilità al fallimento e alle altre procedure concorsuali della società in house providing; a tal fine, secondo la Corte di legittimità, è irrilevante l'esistenza del requisito del controllo analogo: all'ente pubblico è infatti consentito influire sulla società partecipata avvalendosi solamente degli strumenti previsti dal diritto societario, avendo...

Pagine