Editoriali

Editoriali 22.07.2016

Transazione fiscale e falcidia dell'Iva: le indicazioni dalla CGE

di Leggi dopo

La Corte di Giustizia della CE riconosce la possibilità di una riduzione dell'Iva in sede di procedure di ristrutturazione del debito tributario qualora il valore offerto sia almeno pari al valore dell'attivo liquidabile in sede fallimentare ed un attestatore indipendente asseveri sia la fattibilità del piano; la riduzione in questi termini non solo permetterebbe la sopravvivenza dell'impresa...

Editoriali 01.07.2016

D.l. 3 maggio 2016, n. 59: la “nuova” opposizione all’esecuzione

di Leggi dopo

L’art. 4, comma 1, lett. l), del d.l. 3 maggio 2016, n. 59, approvato il 29 giugno scorso dalla Camera dei Deputati, introduce un nuovo periodo nel comma 2 dell’art. 615 c.p.c., prevedendo che nell’espropriazione forzata l’opposizione all’esecuzione possa essere esperita, a pena di inammissibilità, soltanto prima che venga disposta la vendita o l’assegnazione, salvo che sia fondata su fatti...

Editoriali 23.06.2016

Nuove norme sui contratti di convivenza: una disciplina parziale e deludente

di Leggi dopo

Alla controversa disciplina delle “unioni civili” il legislatore ha aggiunto, inserendole nello stesso decreto legge e cogliendo l’occasione offerta dall’urgenza ‘politica’ che ha determinato il varo della normativa, nuove disposizioni sulla convivenza more uxorio e, in particolare, sui “contratti” destinati a regolare i rapporti tra i conviventi, i quali siano disposti a disciplinare ex ante,...

Editoriali 17.06.2016

Ancora sulla motivazione delle sentenze

di Leggi dopo

Lavori dottrinali e dibattiti collettivi sulla motivazione delle sentenze si moltiplicano, che si tratti del genere retorico (assertivo o persuasivo), della forma sintattica o del lessico. Il fine da tutti perseguito è quello di una maggiore sintesi ed aderenza alla funzione del processo. 

Editoriali 06.05.2016

Pegno mobiliare non possessorio

di Leggi dopo

Ci sono alcune figure del diritto patrimoniale letteralmente intramontabili. Certi istituti romanistici continuano a sopravvivere nel diritto positivo e nella prassi applicativa dei giorni nostri subendo continue trasformazioni e rimaneggiamenti, ma dimostrando proprio per questo una incessante vitalità. Il caso più emblematico è quello del pegno. 

Editoriali 03.05.2016

Sulla riforma del diritto dei contratti in Francia: una lettura sinottica del Projet e della Ordonnance

di Leggi dopo

La lettura sinottica dei due testi di riforma del Code civil in materia di contratti (il Projet del 15 marzo 2015 e l’Ordonnance n. 2016-131 del 10 febbraio 2016) consente di cogliere, con uno sguardo d’insieme, alcune delle differenze più vistose tra l’una e l’altra formulazione: le soppressioni che si sono decise con il testo approvato, le modificazioni o riformulazioni del testo originario,...

Editoriali 28.04.2016

Pianificazione dell’attività di impresa e gestione dell’insolvenza

di Leggi dopo

Uno degli aspetti centrali del nuovo diritto positivo della crisi di impresa entrato in vigore nell’ultimo decennio è dato dalle numerose regole sui piani aziendali in tema di contratti di ristrutturazione e concordato preventivo....

Editoriali 26.04.2016

Il tramonto delle banche cooperative

di Leggi dopo

Con la conversione in legge del d.l. 14 febbraio 2016, ad opera della l. 8 aprile 2016 n. 49, recante (tra l’altro) la riforma delle banche di credito cooperativo, si è sostanzialmente completato il processo – già avviato dal d.l. n. 3 del 2015, convertito nella l. n. 33 del 2015, per le banche popolari – di emarginazione, e di fatto di cancellazione, del modello di “governance cooperativa”,...

Pagine