Editoriali

Editoriali 22.12.2015

La rinegoziazione del concordato post-omologazione

di Leggi dopo

Cosa succede se, durante la fase di esecuzione del concordato, liquidatorio o in continuità aziendale, il proponente si accorge di non poter adempiere alle obbligazioni concordatarie, così come confezionate nella proposta originariamente accettata dai creditori ed omologata dal tribunale? In tale circostanza, l’alternativa è soltanto tra la risoluzione per inadempimento, su istanza dei...

Editoriali 14.12.2015

Affidamento, adozione e continuità affettiva: la legge n. 173 del 2015

di Leggi dopo

Le legge n. 173 del 2015 è intitolata, in modo alquanto retorico, al «diritto alla continuità affettiva» che spetta ai bambini e alle bambine che sono collocati in affidamento fuori dalle loro famiglie nucleari, o lo sono stati. Il contenuto effettivo della legge, guardata da vicino, è più limitato di quanto appare dai proclami a forte impatto emotivo con i quali è stata presentata dai mezzi d...

Editoriali 25.11.2015

Una lezione sul “fatto” nel processo di primo grado

di Leggi dopo

Il giudice, per poter affermare la regola di risoluzione del caso che gli è sottoposto, di necessità muove da allegazioni di parte. Tali allegazioni (“fatto”) non si confondono con la regola astratta (“diritto”) che dovrà essere ricercata per distribuire la ragione e il torto; soccorre al riguardo un altro brocardo che esprime la libertà del giudice sia di individuare il diritto applicabile,...

Editoriali 19.10.2015

Quale professionalità risarcire nel nuovo testo dell’art. 2103 c.c.?

di Leggi dopo

Nella previgente disciplina, il danno alla professionalità si identificava nella lesione del bagaglio di competenze riferito alle specifiche mansioni da ultimo svolte ed illegittimamente modificate. Un danno certamente più facile da riscontrare ove le mansioni originarie richiedessero un contenuto professionale oggettivamente deperibile prendendo a riferimento, in base al caso concreto e con...

Editoriali 17.09.2015

La riforma della responsabilità civile dei magistrati

di Leggi dopo

L'editoriale si sofferma sulle molteplici implicazioni della riforma della responsabilità civile sull’esercizio delle funzioni che l’articolo 105 della Costituzione riserva al Consiglio Superiore della magistratura. 

Editoriali 14.09.2015

Con il risarcimento del danno “è forse il sonno della morte men duro?” Riflessioni in margine alla Sezioni Unite...

di Leggi dopo

Con la recentissima pronuncia n. 15350 del 2015 le Sezioni Unite della Cassazione rispondono, con un diniego, al tentativo perpetrato dalla Terza Sezione civile della Cassazione, sentenza n. 1361 del 2014, di introdurre, in opposizione all’orientamento dominante, il danno tanatologico iure hereditario, vale a dire il danno per l’istantanea perdita del valore della vita trasmissibile con il...

Editoriali 11.09.2015

Responsabilità civile dei magistrati

di Leggi dopo

Non è facile, allo stato, esprimere un giudizio compiuto sulla nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati, se non altro perché l’iter di modifica della legge Vassalli è partito male, viziato dalla convinzione che la riforma traeva origine dalla procedura di infrazione che pendeva sull’Italia da parte della Unione Europea. In realtà l’Europa ci chiedeva di modificare la legge laddove...

Editoriali 05.08.2015

Note “a prima lettura” sulle nuove modalità di pubblicazione dell’avviso di vendita nell’espropriazione immobiliare

di Leggi dopo

Il sistema della pubblicità dell’avviso di vendita nell’esecuzione forzata immobiliare è stato significativamente modificato dal d.l. n. 83 del 2015, in corso di conversione. Alcune brevi considerazioni sulle novità introdotte.  

Pagine