Editoriali

Editoriali 15.09.2016

Parametri negativi ed interessi nei finanziamenti: una replica ad Aldo Angelo Dolmetta

di Leggi dopo

Il tema, noto, concerne il parametro, al quale è legato il tasso di interesse di un mutuo, e più in generale di un contratto di finanziamento, che diventa negativo ed erode lo spread giungendo ad erodere algebricamente la sorte capitale della rata di un contratto di finanziamento, così determinando in astratto accrediti per il cliente, a titolo di c.d. interesse negativo.

Editoriali 07.09.2016

«Tasso negativo» e regolamento contrattuale. Una replica

di Leggi dopo

Prosegue l'aperto dibattito sui tassi c.d. negativi. L'Autore si sofferma nuovamente sull’eventualità in cui il tasso variabile, applicato al rapporto, finisca nel concreto per assegnare valori negativi per la posizione del mutuante. 

Editoriali 19.08.2016

“Fatto” e “diritto” nel giudizio di cassazione

di Leggi dopo

Un titolo così impegnativo potrebbe introdurre un corposo volume di teoria del diritto. In esso sono implicati concetti fondamentali come il giudizio che cade sul fatto, il diverso giudizio che investe il diritto, il controverso rapporto in cui questi due giudizi si trovano ad essere per necessità (essendo il diritto una “scienza pratica”). E, infine, il ruolo svolto dalla motivazione della...

Editoriali 05.08.2016

Causa del contratto e tassi di interesse negativi

di Leggi dopo

Nel contratto di interest rate swap, che ha causa di scommessa – sul presupposto dell’assunzione consapevole, da parte dei contraenti, dell’alea razionale – la sopravvenienza di un tasso di interesse negativo è compatibile con la causa originaria ed il fatto che il debitore della gamba fissa sia ora anche debitore, per un periodo più o meno breve, dell’importo della gamba variabile, divenuto...

Editoriali 03.08.2016

Discesa del tasso sotto “quota zero”: le regole (a proposito della Comunicazione della Banca d'Italia del febbraio 2016)

di Leggi dopo

Dell’ipotesi del tasso variabile che, per effetto della contrazione del parametro base di riferimento utilizzato (nel concreto dell’operatività, l’euribor a uno o tre o sei mesi), venga a scendere sotto "quota zero" si è di recente occupata la Banca d’Italia. L’attualità pratica del caso, che è forte, viene naturalmente a enfatizzare l’importanza dell’intervento.

Editoriali 22.07.2016

Transazione fiscale e falcidia dell'Iva: le indicazioni dalla CGE

di Leggi dopo

La Corte di Giustizia della CE riconosce la possibilità di una riduzione dell'Iva in sede di procedure di ristrutturazione del debito tributario qualora il valore offerto sia almeno pari al valore dell'attivo liquidabile in sede fallimentare ed un attestatore indipendente asseveri sia la fattibilità del piano; la riduzione in questi termini non solo permetterebbe la sopravvivenza dell'impresa...

Editoriali 01.07.2016

D.l. 3 maggio 2016, n. 59: la “nuova” opposizione all’esecuzione

di Leggi dopo

L’art. 4, comma 1, lett. l), del d.l. 3 maggio 2016, n. 59, approvato il 29 giugno scorso dalla Camera dei Deputati, introduce un nuovo periodo nel comma 2 dell’art. 615 c.p.c., prevedendo che nell’espropriazione forzata l’opposizione all’esecuzione possa essere esperita, a pena di inammissibilità, soltanto prima che venga disposta la vendita o l’assegnazione, salvo che sia fondata su fatti...

Editoriali 23.06.2016

Nuove norme sui contratti di convivenza: una disciplina parziale e deludente

di Leggi dopo

Alla controversa disciplina delle “unioni civili” il legislatore ha aggiunto, inserendole nello stesso decreto legge e cogliendo l’occasione offerta dall’urgenza ‘politica’ che ha determinato il varo della normativa, nuove disposizioni sulla convivenza more uxorio e, in particolare, sui “contratti” destinati a regolare i rapporti tra i conviventi, i quali siano disposti a disciplinare ex ante,...

Pagine