Editoriali

Editoriali 21.01.2015

Il processo incompiuto di riforma delle professioni

di Leggi dopo

Il ruolo sociale, i contenuti, l’incidenza socio-economica delle professioni sono sensibilmente mutati nel corso del tempo, assoggettati a un processo di lenta evoluzione, in linea con le trasformazioni subite dal mercato del lavoro e con la progressiva espansione della dimensione terziaria delle economie avanzate. Queste trasformazioni non si lasciano riassumere in un’univoca parabola...

Editoriali 15.01.2015

Le specializzazioni dell’avvocato come strumento distintivo nel mercato dei servizi forensi

di Leggi dopo

Il punto focale della nuova disciplina sul titolo di avvocato “specialista”, introdotta dall’art. 9, l. 31 dicembre 2012, n. 247, di cui è in via di approvazione lo schema di regolamento ministeriale attuativo, sembra ricadere non tanto sul tema della formazione, che è piuttosto al centro della normativa in tema di formazione continua. Non è infatti,  di per sé, il conseguimento del titolo...

Editoriali 23.12.2014

Quale prospettiva di riforma per la disciplina del concordato preventivo?

di Leggi dopo

A un osservatore attento anche ai segni linguistici non può sfuggire che, in materia di procedure concorsuali, la prassi linguistica, sedimentata presso gli operatori professionali nel corso degli ultimi lustri, appare più ricca e variegata rispetto al passato.

Editoriali 16.12.2014

Sulla limitazione «d’autorità» del numero delle pagine degli atti giudiziari (art. 120, comma 6, cod. proc. amm.): l...

di Leggi dopo

Già prima che il Presidente della Suprema Corte raccomandasse agli avvocati italiani una “accentuata sinteticità” nella redazione dei ricorsi per cassazione tutti sapevano che la questione della lunghezza degli atti giudiziari di parte era (sorprendentemente) diventata di attualità. 

Editoriali 20.11.2014

La nuova regolamentazione sulla specializzazione degli avvocati: adelante con juicio

di Leggi dopo

La recente riforma della professione forense ha introdotto la possibilità, per gli avvocati, di conseguire il titolo di specialista all’esito positivo di percorsi formativi almeno biennali o attestando di avere maturato una comprovata esperienza in uno dei settori di specializzazione (art. 9 legge 31 dicembre 2012, n. 247).

Editoriali 17.11.2014

Impresa e contratto

di Leggi dopo

Nella moderna economia, così come nella teoria del diritto, possono isolarsi due concetti fondamentali: impresa e contratto. Esaminati congiuntamente, in termini generali o particolari, caratterizzano lo studio – avviato nel secolo scorso – del fenomeno dei “contratti di impresa”. Attraverso la considerazione della dimensione imprenditoriale si concettualizza infatti il contratto sia nella...

Editoriali 06.11.2014

Il TAR e l’unità (negata) del diritto privato

di Leggi dopo

Nel volume dodicesimo dell’Enciclopedia del Diritto, dato alle stampe nel 1964, nella voce “Diritto civile”, discorrendo del tema dei rapporti tra diritto civile e diritto commerciale e nell’esaminare le tesi che miravano a esasperare la specialità di quest’ultimo nell’ambito dell’esperienza privatistica, Rosario Nicolò sottolineava come la questione se il diritto commerciale fosse o meno un...

Editoriali 31.10.2014

Indipendenza e specializzazione del giudice civile

di Leggi dopo

Precondizione per il corretto esercizio della funzione giudiziaria è l’indipendenza del giudice. Questa è (fino ad) oggi assicurata pienamente dalla Costituzione e dalle leggi attuative. Certo, quello dell’indipendenza non è il solo requisito del buon giudice. Concorrono quelli della professionalità e della capacità produttiva adeguata. Non esiste alcuna incompatibilità astratta per uno statuto...

Pagine