Articoli

Articoli 18.04.2016

Sul divieto di abuso come tecnica motivazionale nella giurisprudenza fallimentare

di Leggi dopo

Come la dottrina civilistica ha negli ultimi tempi chiarito, il ricorso al principio generale dell’abuso del diritto è tornato prepotentemente di attualità negli ultimi anni nelle sentenze di merito e di legittimità poiché costituisce una ottima risorsa argomentativa per realizzare obiettivi di giustizia sostanziale.

Articoli 05.04.2016

Esperienze di arbitrato internazionale: concentrazione e lingua del procedimento

di Leggi dopo

Com’è noto, l’arbitrato è regolato dalla legge processuale del luogo in cui si svolge, e nel caso frequente di arbitrati amministrati, dalle norme emanate dall’ente che li gestisce, sempre integrate dalla lex fori. In Italia, naturalmente il modello di riferimento è il processo civile ordinario, la cui struttura si immagina adatta anche agli arbitrati internazionali. Magari con scansioni meno...

Articoli 21.03.2016

Il programma di liquidazione nel fallimento ed i poteri del giudice delegato: controllo di (razionalità della)...

di Leggi dopo

Com’è noto, ai sensi dell’art. 104-ter l.fall., introdotto con il d.lgs. n. 5 del 2006 e modificato con il d.lgs. n. 169 del 2007 nonché, di recente, con la l. n. 132 del 2015, con la quale è stato convertito con modifiche il d.l. n. 83 del 2015, il curatore fallimentare deve predisporre un programma di liquidazione dell’attivo entro sessanta giorni dalla redazione dell’inventario «e in ogni...

Articoli 18.01.2016

Spunti di riflessione nella prospettiva di una disciplina organica dei gruppi insolventi

di Leggi dopo

Come è noto, quello che oggi sta vivendo il diritto della crisi delle imprese nel nostro Paese è un momento di rinnovato fermento riformatore, il quale arriva a coinvolgere lo stesso impianto complessivo della legge fallimentare del 1942. In questo contesto, il tema dei gruppi insolventi è uno dei più complessi tra quelli sui quali si è appuntata l’attenzione. Nelle pagine che seguono, senza...

Articoli 14.01.2016

Interventi legislativi in favore del mutuatario e portabilità di mutui, aperture di credito ed altri contratti di...

di Leggi dopo

L’autore propone una analisi pratica delle fattispecie disciplinate dal legislatore per il riequilibrio della forza contrattuale di banca e cliente in relazione al rapporto di mutuo. In particolare, sono analizzati gli interventi di eliminazione degli oneri di estinzione anticipata del contratto e degli oneri di intermediazione notarile e bancaria per l’immediata estinzione della garanzia...

Articoli 11.11.2015

Per il ritorno alla solidarietà tra i condòmini

di Leggi dopo

Il nuovo art. 63, comma 2, disp.att., c.c., introdotto a partire dal 18 giugno 2013 dalla legge di riforma del condominio (l. n. 220 del 2012), presuppone la sussistenza di un vincolo di solidarietà tra i condòmini per le obbligazioni assunte dall’amministratore nell’esercizio delle sue attribuzioni, analogamente a quanto previsto per le società di persone.

Articoli 09.11.2015

Tendenze espansive e limitative del dolo incidente: rilievi critici fra diritto italiano e francese

di Leggi dopo

Dopo un periodo di rara applicazione, il dolo incidente è tornato al centro dell'interesse della letteratura e della giurisprudenza. In Italia, la teoria dei vizi incompleti del consenso gode di favore sempre più diffuso e viene presa in considerazione anche dalle Corti. In Francia la dottrina non solo rifiuta la teoria dei vizi incompleti, ma anche revoca in dubbio la distinzione fra dolo...

Articoli 28.10.2015

Convenuto fantasma e incompetenza degli arbitri

di Leggi dopo

Il nuovo testo dell’art. 817, comma 2, secondo periodo, c.p.c. fa espressa menzione dell’“incompetenza” degli arbitri derivante da inesistenza, invalidità e inefficacia della convenzione arbitrale. Quale che sia il vizio, la parte che intende contestare la competenza arbitrale deve farlo «nella prima difesa successiva all’accettazione degli arbitri». In caso contrario, il lodo non è impugnabile...

Pagine