Articoli

Articoli 04.06.2015

Interruzione della prescrizione e rapporto fideiussorio: la capacità estensiva dell’ «istanza» ex art. 1957, ultimo...

di Leggi dopo

In deroga al principio dell’inestensibilità ai condebitori degli effetti sfavorevoli, l’ultimo comma dell’art. 1957 c.c., ribadendo quanto affermato a livello generale dal primo comma dell’art. 1310 c.c., stabilisce che l’istanza proposta contro il debitore interrompe la prescrizione anche nei confronti del fideiussore. La tendenza a limitare l’effetto estensivo alla sola proposizione di un...

Articoli 27.05.2015

Usucapione e pubblicità immobiliare: il d.l. n. 69 del 2013 e la sua portata innovatrice

di Leggi dopo

L'istituto dell'usucapione, modo di acquisto a titolo originario della proprietà, è stato recentemente interessato da interventi normativi, che pur avendo ad oggetto specifici settori dell'ordinamento – il d.lgs. n. 28 del 2010 sul procedimento di mediazione civile obbligatoria, il d.l. n. 69 del 2013 sulla trascrivibilità degli accordi di mediazione che accertano l'usucapione – inducono a...

Articoli 26.05.2015

Brevi osservazioni in merito all’appellabilità dell’ordinanza di rigetto conclusiva del procedimento sommario di...

di Leggi dopo

Il procedimento sommario di cognizione, introdotto con l. n. 69 del 2009 e collocato agli artt. 702-bis, ter e quater, c.p.c., costituisce uno dei più recenti sforzi del Legislatore, volti a ridurre i tempi di definizione dei procedimenti civili.

Articoli 26.05.2015

Il privilegio artigiano alla luce del d.l. n. 5 del 2012

di Leggi dopo

L’originario testo dell’art. 2751-bis, n. 5 c.c. attribuiva il privilegio ai «crediti dell’impresa artigiana e delle società o enti cooperativi di produzione e lavoro per i corrispettivi dei servizi prestati e della vendita dei manufatti». Con il d.l. n. 5 del 2012, convertito con modifiche dalla l. n. 35 del 2012, è stato inserito un inciso per definire quali sono le imprese artigiane che...

Articoli 22.05.2015

Il triangolo fra desiderio di genitorialità, interesse del minore e ordine pubblico. Dialoghi giurisprudenziali sulla...

di Leggi dopo

La Corte EDU ha emesso una nuova sentenza, ancora non definitiva, che antepone l'interesse del minore all'ordine pubblico, in tema di maternità surrogata. Di contrario avviso la Cassazione italiana di pochi mesi fa, contraria a ogni istanza di maternità sociale al di fuori dell'adozione. L'articolo affronta le posizioni di questo dialogo fra Corti, senza trascurare le posizioni delle Corti di...

Articoli 21.05.2015

Valore delle indicazioni presenti sul fascicolo informatico e rimessioni in termini

di Leggi dopo

Nel caso di omessa indicazione della nuova udienza sulla copertina del fascicolo informatico, essendo quest’ultimo nel processo civile telematico fonte privilegiata di informazione per i difensori, si determina un legittimo affidamento in ordine alla non adozione del provvedimento di fissazione d’udienza da parte del giudice all’esito della camera di consiglio e tale affidamento costituisca...

Articoli 13.05.2015

Riflessioni (giurisprudenziali) sull’opposizione alla convalida di sfratto e sull’ammissibilità delle domande nuove e...

di Leggi dopo

Con gli artt. 657 ss. c.p.c. il legislatore ha predisposto il modello processuale speciale applicabile alla materia locatizia....

Articoli 24.04.2015

Sui presupposti per la rettificazione dell’attribuzione di sesso

di Leggi dopo

Il Tribunale di Trento ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1 della legge 14 aprile 1982, n. 164, nella parte in cui subordina la rettificazione del sesso a «intervenute modificazioni dei caratteri sessuali». Il Tribunale in particolare mette in luce come la richiamata norma non sia interpretabile se non nel senso della necessaria verifica da parte del tribunale...

Pagine