Articoli

Articoli 04.03.2014

Brevi note in tema di trattamento dei creditori postergati nel concordato preventivo

di Leggi dopo

Una delle tematiche più controverse nell’ambito del concordato preventivo è quella del trattamento dei creditori postergati, con particolare riferimento ai postergati ex lege ai sensi degli artt. 2467 e 2497-quinquies c.c., come modificati con la riforma del diritto societario del 2003: si tratta, principalmente, della fattispecie del socio che abbia concesso finanziamenti alla società (si...

Articoli 04.03.2014

Venire contra factum proprium: un divieto di carattere generale?

di Leggi dopo

Il divieto di condotte incompatibili può essere frutto dell’applicazione di clausole generali ma comunque limitate all’ambito nel quale le confina il legislatore (si pensi agli artt. 1175 e 1375 c.c. per ciò che concerne le obbligazioni e, rispettivamente, i contratti), ovvero portato di norme che specificamente lo prevedano. Il problema che si pone all’interprete nell’esame dell’ordinamento,...

Articoli 04.03.2014

Assicurazione sulla vita e dichiarazioni inesatte o reticenze del contraente: il ruolo del questionario

di , Leggi dopo

L’articolo affronta il tema dell’obbligo del contraente/assicurato, nella fase precontrattuale, di rendere dichiarazioni complete e veritiere sulle circostanze relative alla rappresentazione del rischio, mettendo in evidenza le conseguenze di eventuali inesattezze o reticenze, secondo quanto previsto dagli artt. 1892 e 1893 c.c. e, dunque, l’importanza di una corretta compilazione del...

Articoli 03.03.2014

Inadempimento contrattuale del notaio e danno risarcibile

di Leggi dopo

Il contributo esamina l’ipotesi dell’inadempimento contrattuale del notaio derivante dall’omesso o negligente compimento delle visure ipotecarie, con particolare riguardo alla elaborazione giurisprudenziale sul nesso di causalità e il danno risarcibile dal professionista.

Articoli 03.03.2014

Sull’estinzione della società: una giurisprudenza in movimento

di Leggi dopo

In tema di estinzione della società si è lontani da approdi esegetici sicuri. L’interesse dei soci e dei loro creditori personali a una celere liquidazione ed all’acquisizione dell’attivo residuo, e le istanze dei creditori sociali a non subire pregiudizi dal venir meno “irregolare” del proprio debitore, si scontrano sul piano dell’efficacia da attribuire al dato formale della cancellazione...

Articoli 03.03.2014

Le polizze linked: nuove frontiere delle polizze assicurative

di Leggi dopo

Il presente contributo ha ad oggetto le polizze c.d. linked. Si tratta di nuovi prodotti assicurativi, caratterizzati da una preponderante componente finanziaria, che si distanziano notevolmente dalla fattispecie tipica del contratto di assicurazione sulla vita. L’affermazione di queste nuove polizze sul mercato ha primariamente posto in rilievo la questione relativa alla loro natura giuridica,...

Articoli 02.03.2014

Pluralità di appaltatori nel contratto di appalto pubblico e privato

di Leggi dopo

Il contratto di appalto, come in genere i negozi giuridici bilaterali patrimoniali, è contraddistinto dalla presenza di un soggetto creditore dell’obbligazione principale (nel nostro caso, committente) e di un soggetto debitore (l’appaltatore). Le parti del contratto di appalto sono, così, il committente o appaltante (colui che assegna l’incarico di attuare l’opera) e l’appaltatore o l’impresa ...

Articoli 01.03.2014

Accertamento, valutazione e liquidazione degli usi civici mediante scorporo o pagamento di un canone di natura...

di Leggi dopo

Il presente contributo ricostruisce il procedimento di liquidazione degli usi civici, disciplinato dalla risalente legge n. 1766 del 1927. Esso presuppone una preventiva fase di accertamento dell’esistenza di un uso civico su un determinato bene, appartenente ad un soggetto pubblico ed a un soggetto privato,  ed una valutazione del bene gravato dall’uso civico. In particolare, nell’esaminare la...

Pagine