Approfondimenti

Approfondimenti 09.02.2017

Atti di disposizione di quote di beni parte di una più ampia comunione: l'efficacia del consenso dei comproprietari

di Leggi dopo

La Suprema Corte di Cassazione, con l'autorevolezza delle Sezioni Unite [1], aderendo alla tesi dottrinale e giurisprudenziale più rigorosa, stabilisce il principio per il quale i beni ricadenti in una più ampia massa comune sono beni insuscettibili di essere oggetto di atti di disposizione pro quota, trattandosi, secondo l'espressione utilizzata dal Supremo Collegio, di beni “eventualmente...

Approfondimenti 31.01.2017

Assunzione senza procedura selettiva da parte di società che gestisce servizi pubblici locali a totale partecipazione...

di Leggi dopo

Le pronunce che si annotano affrontano il tema degli effetti sulla validità del contratto di lavoro delle assunzioni, effettuate senza il rispetto di procedure selettive, da parte di una società a totale partecipazione pubblica affidataria del servizio comunale di smaltimento dei rifiuti, in epoche di poco successive al 21 ottobre 2008, data a decorrere dalla quale è divenuto operativo tale...

Approfondimenti 24.01.2017

Note in tema di mediazione condominiale

di Leggi dopo

L'approfondimento dottrinale analizza la disciplina in materia di mediazione condominiale contenuta nell'art. 71-quater disp. att. c.c., nonché il rapporto con le regole del processo civile e della mediazione in generale specificamente interessate, ponendo in evidenza le gravi carenze e le numerose contraddizioni del sistema, non colmate né compensate dalle (rare e per nulla persuasive)...

Approfondimenti 23.01.2017

Le S.U. riscrivono la disciplina transitoria dell'impugnazione del lodo per errori di diritto, dopo dieci anni dalla...

di Leggi dopo

Trattasi, in particolare, della questione relativa all'applicabilità dell'art. 829, comma 3, c.p.c., nel testo introdotto dal d.lgs. n. 40 del 2 febbraio 2006, laddove sancisce che l'impugnazione del lodo per violazione delle regole di diritto relative al merito della controversia è ammessa se espressamente disposta dalle parti o dalla legge, ai procedimenti arbitrali promossi successivamente...

Approfondimenti 16.01.2017

Nuove tecniche di tutela del contraente debole nei contratti finanziari

di Leggi dopo

La nozione di consumatore ribadita nell'art. 2 della Dir. 2011/83/UE, rappresenta notoriamente il prototipo del soggetto giuridico del mercato connotato da particolari elementi di debolezza. Il diritto comunitario ha da tempo approntato diversi strumenti di tutela dedicati a tale specifica categoria di soggetti che contratta con il professionista, tesi a rimediare alla condizione di asimmetria...

Approfondimenti 10.01.2017

Equity crowdfunding, trasferimento del controllo e strumenti a difesa dell'investitore. Qualche problema applicativo?

di Leggi dopo

Con l'intento di sostenere in modo incisivo la propagazione di innovazioni di tipo tecnologico all'interno del tessuto produttivo nazionale, il d.l. 24 gennaio 2015, n. 3 (Investment compact), convertito in l. n. 33 del 2015, come noto, ha esteso alle “PMI innovative”, come definite dalla raccomandazione 2003/361/CE, società di capitali, costituite anche in forma cooperativa che possiedono i...

Approfondimenti 04.01.2017

Assegno di mantenimento e affido condiviso

di Leggi dopo

Capita normalmente che la giurisprudenza anticipi il legislatore; capita, più di rado, che il legislatore anticipi la giurisprudenza: il tema che mi è stato assegnato ne è un esempio.

Approfondimenti 02.01.2017

Credito fondiario e fallimento: il superamento del privilegio processuale

di Leggi dopo

Il disegno di legge delega n. 3671 del 2016, denominato «Delega al governo per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza» si basa sui lavori della Commissione presieduta da Renato Rordorf e ha lo scopo di modernizzare la disciplina della crisi di impresa e dell'insolvenza. 

Pagine